ISI AGRICOLTURA 2016

ISI AGRICOLTURA 2016
Incentivi finalizzati alla realizzazione di progetti volti a migliorare i livelli di salute e sicurezza nelle imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria
Sono previsti due assi di finanziamento:
Asse 1: riservato ai Giovani agricoltori, organizzati anche in forma societaria
N.B.: per giovane agricoltore si intende una persona fisica di età non superiore a 40 anni alla data della presentazione della domanda di aiuto, che possiede adeguate qualifiche e competenze professionali e che si insedia per la prima volta in un’azienda agricola in qualità di capo dell’azienda;
Asse 2: riferito alla generalità delle imprese agricole
BENEFICIARI:
Micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli in possesso della qualifica di imprenditore agricolo e titolari di partita Iva in campo agricolo, qualificate come:
• Impresa individuale
• Società agricola
• Società cooperativa
INTERVENTI AMMISSIBILI:
Sono ammissibili i progetti di acquisto o noleggio con patto di acquisto di trattori agricoli o forestali e/o di macchine agricole o forestali. Il progetto può prevedere l’acquisto al massimo di due beni da associare secondo il seguente schema:
 n. 1 trattore agricolo o forestale + n. 1 macchina agricola o forestale dotata o meno di motore proprio;
 n. 1 macchina agricola o forestale dotata di motore proprio + n. 1 macchina agricola o forestale non dotata di motore proprio;
 n. 2 macchine agricole o forestali non dotate di motore proprio INTENSITA’ CONTRIBUTO:
Contributo in conto capitale, nella misura del:
– 50% per i beneficiari dell’Asse 1
– 40% per i beneficiari dell’Asse 2
Contributo massimo € 60.000,00; contributo minimo € 1.000,00
Nel caso di vendita o permuta di trattori/macchine dismessi nell’ambito del progetto del finanziamento, la percentuale di contributo viene calcolata al netto del valore della vendita/permuta

SPESE AMMISSIBILI:
tutte le spese direttamente necessarie all’ intervento compresa la perizia giurata.
N.B.: Per l’acquisto o noleggio delle macchine è necessario presentare tre preventivi
Le spese possono essere effettuate solo successivamente all’ approvazione definitiva del progetto da parte dell’INAIL
SPESE NON AMMESSE:
– trasporto del bene acquistato;
– dismissione/rottamazione di beni di cui l’impresa richiedente il contributo non ha la piena
proprietà;
– consulenza per la redazione, gestione ed invio telematico della domanda di contributo;
– acquisto di beni usati;
– costi del personale interno: personale dipendente, titolari di impresa, legali rappresentanti e soci;
– costi auto-fatturati;
– spese fatturate dai soci (persone fisiche e/o giuridiche) dell’azienda richiedente il contributo;
– interventi forniti da imprese con le quali la richiedente abbia rapporti di controllo, di
partecipazione finanziaria, o amministratori, consiglieri e rappresentanti legali in comune;
– per il contratto di noleggio con patto d’acquisto: i costi connessi al contratto quali il margine del
concedente, i costi di rifinanziamento degli interessi, le spese generali e gli oneri assicurativi
SCADENZA:
il progetto può essere presentato telematicamente a partire dal 10 novembre 2016 ed entro il 20 gennaio 2017