CONTRIBUTI PER LA REALIZZAZIONE DI EVENTI DI CARATTERE UMANITARIO, CULTURALE, SPORTIVO, ARTISTICO, SCIENTIFICO E SOCIALE SENZA SCOPO DI LUCRO

Beneficiari:
Enti pubblici o privati, università o istituti scolastici, fondazioni, associazioni
riconosciute e non, comitati, cooperative sociali e cooperative onlus, purché non
svolgano attività aventi fine di lucro
Eventi ammissibili:
eventi di carattere umanitario, culturale, sportivo, artistico, scientifico senza scopo di
lucro, svolti dal 1 gennaio al 31 dicembre 2016 che presentino un bilancio di
previsione non superiore ad € 25.000,00. Nello specifico:
Convegni, congressi, seminari, conferenze, meeting, celebrazioni e altre
manifestazioni pubbliche;
Eventi volti alla divulgazione e presentazione di pubblicazioni, di ricerche
scientifiche o di studi;
Spettacoli, rassegne, premi e mostre;
Iniziative di interesse sportivo almeno di rilevanza regionale;
Eventi di rievocazione storica almeno di rilevanza regionale
Intensità contributo:
max € 1.000,00 per proposte di eventi le cui spese ammissibili sono almeno
pari ad € 5.000,00;
max € 2.000,00 per proposte di eventi le cui spese ammissibili sono almeno
pari ad € 10.000,00;
max € 3.000,00 per proposte di eventi le cui spese ammissibili sono almeno
pari ad € 15.000,00;
max € 5.000,00 per proposte di eventi le cui spese ammissibili sono almeno
pari ad € 25.000,00
Spese ammissibili:
spese di personale: per le funzioni di coordinamento, funzionamento e
gestione relativamente a compensi che il proponente eroga, nel periodo di
realizzazione dell’ evento, ai propri collaboratori (soggetti legati all’ente da un
rapporto di lavoro o di collaborazione, formalmente perfezionato)
spese di trasferta per il personale di cui alla lettera a
c. d.
e. f. g. h. i.
Scadenza:
Le domande di contributo devono essere inviate entro l’ 8 agosto 2016
spese di ospitalità dei soggetti di cui alla lettera d ad esclusione delle spese
per vitto;
spese di assistenza esterna: per affidamenti di lavori e servizi, consulenze,
compensi;
spese per affitto o noleggio: per sedi, mezzi, attrezzature o beni durevoli;
spese per materiale non durevole: per premi, omaggi o altro materiale;
spese per Iva (solo se costituiscono un costo e non sono recuperabili);
spese per pubblicizzazione e divulgazione dell’ evento;
altre spese indicate come indispensabili per la realizzazione dell’ evento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *