BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ALLE ATTIVITA’ ECONOMICHE DEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI TERAMO RIENTRANTI NEL CRATERE SISMICO 2017

Beneficiari
imprese costituite in forma individuale, cooperativa, societaria, che:
 abbiano un numero di dipendenti inferiore o uguale a 4 unità;
 abbiano sede legale e/o operativa nei Comuni di Campli, Castelcastagna, Castelli, Civitella del Tronto, Colledara, Cortino, Crognaleto, Fano Adriano, Isola del Gran Sasso d’Italia, Montorio al Vomano, Pietracamela, Rocca Santa Maria, Teramo, Torricella Sicura, Tossicia, Valle Castellana, siano regolarmente iscritte al Registro delle Imprese ed abbiano presentato denuncia di inizio attività;
 siano in regola con il pagamento del diritto annuale camerale e con gli obblighi contributivi e assicurativi dei dipendenti e nel rispetto del CCNL del comparto;
 non forniscano beni e servizi a favore dell’Ente camerale, anche a titolo gratuito.
Spese ammissibili
Sono ammesse le seguenti spese purché sostenute dal 2 gennaio 2018:
1. restauro conservativo e manutenzione straordinaria dei locali di svolgimento dell’attività (ad es. apposizione o sostituzione di insegne, decori, arredi, rinnovo o sostituzione vetrine, ecc.);
2. opere murarie e assimilate per il rinnovo dei locali destinati all’attività (anche in ottica di conservazione dei materiali originali e dell’architettura dei luoghi) e per il rifacimento/realizzazione/adeguamento di impianti ed opere connesse;
3. spese inerenti la rilocalizzazione della attività in laboratori, negozi, spazi commerciali/artigianali, con particolare riferimento ai centri storici dei comuni, (spese di trasporto, adeguamento e ristrutturazione locali, ecc.);
4. acquisto di beni strumentali, strettamente pertinenti alla specifica attività merceologica esercitata;
5. investimenti finalizzati alla adozione di metodi per il risparmio energetico e l’efficientamento energetico;
6. acquisto di strumentazione informatica necessaria all’adeguamento tecnologico dell’attività (pos per bancomat e carte di credito, realizzazione siti internet per commercio elettronico e/o booking on line ecc.), entro il limite massimo di spesa di euro 2.000.
7. spese per parcelle professionali (notaio, commercialista) relative alla costituzione di impresa (solo per le nuove imprese iscritte dal 2 gennaio 2018);
8. acquisto e sviluppo di software gestionale, professionale e altre applicazioni aziendali inerenti l’attività dell’impresa;
9. registrazione e sviluppo di marchi e brevetti;
10. spese pluriennali per il piano di comunicazione;
11. ricerche di mercato relative all’analisi di settore e ai segmenti di mercato potenziali;
12. partecipazione a manifestazioni fieristiche/promozionali di livello nazionale o internazionale che si svolgono sul territorio italiano, riconosciute tali dalle Regioni di competenza.
Non sono ammissibili:
– le spese documentate da note o ricevute;
– le spese per acquisto di computer, stampanti e telefonia cellulare;
– le spese fatturate all’impresa beneficiaria dal legale rappresentante, e da qualunque altro soggetto facente parte degli organi societari, e dal coniuge o parenti entro il terzo grado dei soggetti richiamati.
Intensità contributo
50% delle spese sostenute, per un contributo max di € 4.000. Potranno usufruire del contributo i programmi di investimento il cui costo minimo sia pari o superiore ad € 2.500
N.B.: Le eventuali spese ancora da sostenere dall’impresa, risultanti dai preventivi allegati all’istanza di contributo, dovranno essere sostenute, fatturate e regolarmente pagate, perentoriamente entro due mesi dalla data di comunicazione da parte della Camera di Commercio di ammissione a contributo.
SCADENZA: ore 12 del 30 aprile 2018